Italian English French German Spanish

Galleria

Calendario Eventi

Dicembre 2017
L M M G V S D
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

la Vipera dell'Orsini (vipera ursinii)

La Vipera dell’Orsini è un piccolo rettile lungo fino a 50 cm che vive sulle praterie di quota del Gran Sasso. Si nutre di piccoli roditori e cavallette che uccide con il veleno. Le sue capacità di movimento sono molto limitate e, quando attacca, riesce a muoversi soltanto di 3-4 cm ed è incapace di sollevarsi dal terreno. Per fermare la penetrazione dei piccoli denti veleniferi basta una robusta scarpa da trekking. Inoltre è dotata di un apparato velenifero funzionante ma assai debole: un suo eventuale morso non va certamente  trascurato ma non comporta in genere danni rilevanti. Nonostante la scarsa pericolosità la specie è da sempre oggetto di persecuzione. Di conseguenza, per contrastare la grave rarefazione in natura della specie, la più rara in Italia per quanto riguarda gli ofidi, la Vipera dell’Orsini, che la I.U.C.N. (International Union for Conservation of Nature) classifica come “endangered”, alla stregua del Panda Gigante, costituisce una specie protetta e ne sono pertanto assolutamente vietati la cattura, l'uccisione ed il commercio.

La Vipera dell’Orsini si presenta con il corpo abbastanza tozzo, poco slanciato, e la testa, compressa ai lati e maggiormente arrotondata rispetto alle altre vipere italiane, è ben distinta dal corpo ed è appiattita sul dorso. Una particolarità riguarda il regime alimentare della specie, che include in buona parte anche gli insetti: le ridotte dimensioni e la scarsa potenzialità velenifera, infatti, non consentono a questo viperide di attaccare grosse prede; tuttavia, quando si presenta l'opportunità, è in grado di attaccare piccoli mammiferi e lucertole, che così entrano a far parte della sua dieta assieme agli insetti. L'accoppiamento ha luogo in primavera, e la femmina, ovovivipara, dà alla luce 4-7 giovani vipere, perfettamente sviluppate ma lunghe appena 15 cm.  Nell’area protetta vive anche la Vipera aspis, più grande e molto più pericolosa. Il suo ambiente è a più bassa quota e si spinge generalmente fino al limite del bosco.

Dove dormire e dove mangiare

Dove siamo

Link Utili

Meteo