Italian English French German Spanish

Galleria

Calendario Eventi

Dicembre 2017
L M M G V S D
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Castel del Monte

Il borgo fortificato di Castel del Monte sorge su un colle a mezzogiorno di Campo Imperatore a 1345 m. di altitudine. Le sue origini vanno rintracciate nel sottostante Piano di S. Marco, dove si conservano numerose testimonianze archeologiche che vanno dall’XI sec a.C. al XII d. C.. A ovest, il Piano è delimitato dal Colle della Battaglia. Si tratta di un tipico insediamento di altura di età preromana e presenta i resti di un circuito murario, intorno al quale corre un triplice fossato. Tra l’XI e il XII secolo nasce il nucleo originario di Castel del Monte, posto nella parte più alta dell’attuale abitato: il “Ricetto”. Il toponimo “Castellum de Monte” compare per la prima volta nella bolla corografica di Pasquale II del 1223. Tra il XIII e il XIV secolo il borgo è retto dagli Acquaviva; dopo aver fatto parte dei possedimenti di Alessandro Sforza dal 1383 al 1474, entra nell’orbita dei Piccolomini. Dal 1579 fino alla prima metà del XVIII secolo, Signori del centro sono i Medici e a loro si succederanno i Borboni che vi regneranno fino all’Unità d’Italia.

L’impianto urbano del borgo appare molto compatto, con esigui spazi aperti, percorsi interni stretti e tortuosi e edifici perimetrali posti a schiera continua. Questi ultimi, denominati “Case Mura”, si sviluppano molto in altezza e presentano aperture solo nei prospetti interni. L’impianto difensivo di Castel del Monte comprende anche quattro torrioni semicilindrici e una torre nel Ricetto, oggi campanile della chiesa di S. Marco, e cinque porte di accesso principali, più due ingressi secondari, disposti lungo il perimetro difensivo. Per ovviare alla mancanza di spazio, si è fatto largo uso dei cosiddetti “sporti”, ovvero una sorta di gallerie che coprono porzioni di percorsi viari, sopra le quali si sviluppano due o più piani abitati.

Nel centro storico, oltre alla già citata chiesa di S. Marco Evangelista, sono presenti le chiese di S. Rocco, di S. Caterina e della Madonna del Suffragio. Tali edifici conservano al loro interno dipinti interessanti, commissionati dalle famiglie armentizie più ricche del paese, elementi scultorei e arredi lignei di ottima fattura.  Castel del Monte conserva anche degli edifici architettonicamente rilevanti, come il Palazzo del Governatore e la Casa della Famiglia Colelli. A causa di smembramenti che si sono succeduti nel corso dei secoli, la struttura originaria dei due edifici è, tuttavia, scarsamente leggibile.

Dove dormire e dove mangiare

Dove siamo

Link Utili

Meteo